Di quanti pannolini lavabili ho bisogno?

È ovvio, per poter fare i conti e vedere quanto si spende c’è bisogno di sapere una cifra, un numero esatto, quanti pannolini lavabili servono.

Ad ogni incontro sui lavabili qualcuno dà voce alla domanda che gira in testa a tutti.
Quanti pannolini mi serviranno? Per molto tempo non rispondevo, o rimanevo molto vaga dicendo che dipende. Dipende dall’uso che ne fate, dal tipo di bambino che avete, da che pannolini scegliete, da quanto spesso e come volete lavarli…
Ma mi sono resa conto nel tempo che il mio interlocutore rimaneva sempre insoddisfatto. C’era bisogno di una cifra, una cifra su cui iniziare a ragionare.

E allora io vi dico 24.
Va bene 24? Vi spaventa, sono troppi?
O pensate siano pochi e che non vi basteranno?
Ora vi spiego da dove esce 24 e ci ragioniamo.

24 pannolini lavabili

Prendiamo un pacco di pannolini usa e getta (anzi non prendetelo che è meglio non usarli, andate a leggerelo a supermercato… O fidatevi!). Le indicazioni dicono di cambiare il bimbo quando è sporco oppure massimo dopo 3-4 ore. Questo perché un pannolino sporco anche solo di pipì a contatto con l’aria moltiplica i batteri in maniera esponenziale, e solo sotto le 4 ore i livelli di carica batterica sono tollerabili. Con i lavabili consiglio le 3 ore, perché non tutti i pannolini sono abbastanza assorbenti da reggere 4 ore.

24 ore nella giornata, diviso 3 ore fa 8. Teniamo il calcolo di otto pannolini al giorno, perche di notte magari saltano un paio di cambi perchè il bimbo dorme 9 ore e durante la giornata aggiungiamo un cambio o due causa cacca su pannolino appena messo.

Il giorno 1 uso otto pannolini. Il giorno 2 uso otto pannolini e lavo tutti e sedici (8+8) quelli sporchi. Il giorno 3 uso gli ultimi otto mentre aspetto che i sedici si asciughino.

descrizione della rotazione dei 24 pannolini nelle prime tre giornate

Poi il giorno 4 ripartirò utilizzando i primi otto, che insieme agli ultimi otto riempiranno la lavatrice. E via dicendo.

descrizione della rotazione dei 24 pannolini nelle successive giornateCome vedete seguendo questo schema, 24 pannolini bastano.

Quindi, a chiunque mi chieda quanti pannolini servono per fare un utilizzo esclusivo di lavabili, io rispondo 24.

Se voglio lavare ogni tre giorni?

Avrai bisogno di otto pannolini in più per aggiungere una giornata di stoccaggio al tuo ciclo. Semplice no?
Così come potresti pensare di ridurre a sedici pannolini se vuoi lavare tutti i giorni, ma diventa veramente un lavoro troppo pesante, e se non becchi la giornata caldissima che li asciuga al volo rimarresti senza. Se hai l’asciugatrice potresti anche farcela!

In quali casi aumentare il numero di pannolini?

Consiglio di aumentare il numero di pannolini nei seguenti casi:

  • Se abitate in zone molto umide
  • Se volete utilizzare in prevalenza pannolini  che ci mettono molto ad asciugare (tipo la microfibra ed i muslin sono velocissimi, i fitted e gli inserti in canapa ci mettono davvero molto)
  • Se la vostra lavatrice non centrifuga ad alti giri o se non usate l’asciugatrice.
  • Se utilizzate i lavabili anche al nido o dai nonni e volete lasciarne un paio di scorta in ogni luogo.
  • Se avete un bimbo che si scarica molto spesso quindi con otto pannolini non coprite la giornata.

24 è un numero molto indicativo come vedete, va calibrato in base alle esigenze di ogni famiglia. Quanti pannolini vi servono lo potete spere solo voi.

24 pannolini costano troppo!!

La domanda “quanti pannolini?” per mia esperienza è legata al calcolo del costo (mai al calcolo dello spazio che serve nel fasciatoio ad esempio!!) quindi sono sicura che volete parlare di costo. Perché vedere un numero a tre cifre per iniziare spaventa sempre un po’ rispetto ai semplici 10 euro che costa un pacco di usa e getta.

Posto che anche prendendo i pannolini lavabili più costosi in assoluto, se li spalmate su tre anni di utilizzo o su fratelli diventa un costo irrisorio rispetto agli usa e getta (ne avevamo già parlato in passato con questo conteggio), vediamo cosa si può fare per ridurre il costo.

  • Potreste aumentare le lavatrici, ogni giorno e mezzo invece che due. E scegliere pannolini dall’asciugatura rapida: se il ciclo di lavaggio e asciugaggio è rapido, vi servono meno pannolini e il costo diminuisce.
  • Potreste valutare l’acquisto di pannolini lavabili usati.
  • Potreste acquistare pannolini con costo contenuto tipo i muslin o i prefold.
  • Potreste acquistarli mano a mano durante la gravidanza per diluire la spesa e non vedere mai importi alti!
  • Potreste indicare un pannolino lavabile come regalo gradito. Chiunque sarebbe felice di donarvi una cosa utile a voi, al pianeta, che gli risparmi la fatica di cercare il regalo adeguato, che sia un regalo utile e non dimenticato inutilizzato nel cassetto, e che gli faccia fare bella figura con 20 euro. Provare per credere!!
  • Potreste acquistarli un po’ per volta facendo un utilizzo misto all’inizio. Questa cosa ha il pro di poter valutare in itinere quale tipologia di pannolini preferite e proseguire con l’acquisto solo di quelli. Ma ha il contro di dover conteggiare delle spese di spedizione ogni volta, se acquistate online.

Insomma soluzioni ce ne sono tante, non fatevi spaventare dalle cifre!

Commenti
Close
Sign in
Close
Cart (0)

Nessun prodotto nel carrello. Nessun prodotto nel carrello.

Frida

Oltre il Babywearing